COSA FARE / Cultura / Musei

Montereale Valcellina

Centrale idroelettrica e Museo dell'energia idroelettrica di Montereale


La Centrale idroelettrica A. Pitter di Malnisio, dismessa nel 1988, recentemente restaurata, è oggi considerata uno dei migliori esempi di ingegneria idraulica e importante testimonianza di archeologia industriale. Progettata dagli ing. pordenonesi Salice e Zenari, entrata in funzione nel 1905, illuminò per prima Piazza S. Marco a Venezia.

La centrale era alimentata dalle acque del torrente Cellina, raccolte con la diga di Barcis e convogliate lungo la forra della Valcellina, con laboriose opere idrauliche che comprendono gallerie, ponti-canale e canali intagliati nella roccia. Su queste condotte, venne realizzata la carrozzabile che pose termine all’isolamento delle genti di Andeis, Barcis, Claut, Cimolais e Erto.

Oggi la Centrale è divenuta un museo dove è possibile vedere i macchinari originali perfettamente conservati e la sala comandi.

Il sito, ora di proprietà comunale, è stato inserito in un intervento di realizzazione del Museo dell'Energia Elettrica e di archeologia industriale. La missione del progetto museale si propone di ricordare il ruolo storico della ex centrale sotto l'aspetto di industrializzazione locale, la sua valorizzazione storica per il territorio e la divulgazione della conoscenza scientifica nel settore dell'Energia e dell'Ambiente.

Il museo della Centrale Idroelettrica di Malnisio "A. Pitter" si trova a Montereale Valcellina in Via Volta n. 27, con decreto della Direzione Centrale per i beni culturali e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia è stato dichiarato bene di interesse culturale.

Per informazioni, visita il sito del Comune di Montereale Valcellina


informazioni

0427.798782

via Ciotti 122
33086 Montereale Valcellina

0427 798782
come arrivare
Calcola percorso da calcola


Sito ufficiale del turismo e degli eventi in provincia di Pordenone
Attendere!
Stiamo recuperando i tuoi preferiti ...