COSA FARE / Cultura / Storie e tradizioni

Maniago

I coltelli di Maniago


Da secoli, le fortune del territorio di Maniago sono legate all'abilità dei suoi fabbri, che rappresentano tuttora un'eccellenza di primissimo piano a livello mondiale.
Già nel '400, vi si costruivano infatti strumenti di lavoro per contadini e boscaioli, ma anche spade e altre armi d’asta per le truppe della Serenissima.
Col tempo e con le innovazioni introdotte, la produzione si affina, estendendosi a forbici, temperini da tasca, coltelli da tavola e altri strumenti professionali. Agli inizi del ‘900 cambia ancora il modo di lavorare e nascono le prime grandi fabbriche dove, grazie all’impiego di macchine azionate dall’energia elettrica, è possibile produrre oggetti da taglio in serie, con minor tempo e fatica. Nel 1907, apre il primo grande stabilimento maniaghese, il CO.RI.CA.MA. (Coltellerie Riunite Caslino Maniago), che oggi ospita il Museo dell'Arte fabbrile e delle coltellerie, dove è possibile ripercorrere la lunga storia di questo artigianato d'eccellenza.

Oggi Maniago è sede del Distretto delle coltellerie, formato da 9 comuni del mandamento, che impiega circa mille addetti nel solo ciclo produttivo degli articoli da taglio, coprendo gran parte del fabbisogno nazionale ed esportando verso i mercati europei e americani.
Al posto di soffietti e fuoco ora c’è la moderna tecnologia, ma Maniago resta indiscussa capitale del coltello e degli accessori per la cucina. Pensate che da questi laboratori provengono le sciabole di Braveheart e le spade del Signore degli anelli!


informazioni

Museo dell’arte fabbrile e delle coltellerie - CORICAMA

Via Maestri del Lavoro, 1
33085 Maniago

0427 709063
come arrivare
Calcola percorso da calcola


Sito ufficiale del turismo e degli eventi in provincia di Pordenone
Attendere!
Stiamo recuperando i tuoi preferiti ...