COSA FARE / Sport / Cicloturismo & MTB

Dalle eleganti architetture veneziane alla culla del potere temporale in Friuli Occidentale


Il percorso inizia a SACILE dal Municipio in PIAZZA del POPOLO (km 0,00) attraversiamo l’elegante piazza in direzione del Ponte della Vittoria sul fiume Livenza costruito nel 1925, lo attraversiamo e, seguendo il senso unico direzione S.F, proseguiamo su via G. Garibaldi e poi su viale G. Lacchin; al semaforo proseguiamo dritti, attraversiamo il passaggio a livello e continuiamo dritti sulla tratta ciclabile, indicazione Brugnera. Arriviamo all'altezza di Borgo Schiavoi e voltiamo a DX direzione Vistorta sull'omonima via, continuiamo sulla principale ed al secondo incrocio andiamo a SX su strada Vizze fino allo STOP qui attraversiamo a SX lungo Strada Campagne fino al prossimo STOP all'incrocio con la SP 15 (Fin qui km 3,70).

Attraversiamo, “attenzione strada trafficata”, in direzione Cavolano e superiamo l'omonima Pieve; la carreggiata curva a DX, continuiamo sulla stessa passando sotto l'A28 Mestre – Trieste fino allo STOP e svoltiamo a DX su strada S. Giovanni di Livenza, indicazione Loc. Gaiarine, raggiungiamo la rotatoria e proseguiamo in seconda uscita fino allo STOP in località BRUGNERA (Fin qui km 8,40); svoltiamo a SX lungo via Dal Mas indicazione Brugnera e continuiamo lungo via Santissima Trinità fino alla rotatoria; svoltiamo a DX lungo via Villa Varda di Brugnera e percorriamo una ciclabile per circa 900 mt poi proseguiamo sulla strada normale passiamo sotto il ponte della SP 15 ed arriviamo all'altezza dell'ingresso al Parco di Villa Varda con Villa del 1700 e grande parco sulle rive del fiume Livenza (Fin qui km 8,40).

Proseguiamo sulla SP 67 via Villa Varda di S.Cassiano sorpassiamo la chiesa di San Cassiano con evidente spiazzo antistante al monumento ai caduti qui deviamo sulla SX e proseguiamo lungo piazza Venezia e via Cesare Battisti e, a fine abitato di San CASSIANO, svoltiamo a DX su via Rovere indicazione Portobuffolè ed Oderzo, siamo nell'importante zona del Mobile, passiamo davanti a due fabbriche sulla nostra DX e di fronte alla seconda (Fin qui km 13,80) attraversiamo e svoltiamo a SX su via Frascada. Seguiamo questa strada, stretta e tortuosa, al primo incrocio manteniamo la DX fino a raggiungere in Località le Monde lo STOP sulla trafficata SP35 Pordenone – Oderzo “attenzione strada trafficata”; con prudenza la attraversiamo andando diritti su via G. Garibaldi che passa tra mobilifici e vigneti fino allo STOP dove voltiamo a SX su via Palazzetto strada stretta tra due gard raill “attenzione strada trafficata” anche con traffico pesante.

La percorriamo per circa 700 metri fino all'altezza, sulla nostra SX, di un grande mobilificio ed attenzione voltiamo a DX su una strada sterrata che scorre sull'argine della Livenza. Godendoci sul lato destro la vista dei campi e di alcuni tratti di fiume, sul lato sinistro la vista del campanile di GHIRANO raggiungiamo via Tremeacque con a DX il ponte sulla Livenza ed a SX il ponte sul Meduna (Fin qui km 19,70). Attraversiamo il secondo ponte ed al termine “attenzione” svoltiamo a DX su strada a fondo naturale che rimarca l’argine di contenimento del fiume Livenza, svoltiamo a SX in direzione della casa colonica, superiamo il ponticello e svoltiamo a SX lungo la stradina a fondo naturale fino allo STOP con via S. Martino, fine dello sterrato (Fin qui km 21,40). Svoltiamo a DX sulla strada asfaltata direzione località Traffe ed all'incrocio svoltiamo a SX lungo via Bronzette di Rivarotta indicazione località Pasiano; procediamo passando per la località Pozzo fino alla rotonda (Fin qui km 24,80), dalla terza uscita proseguiamo, indicazione Pasiano su via Roma fino all'incrocio dove svoltiamo a DX, indicazione località Azzanello, su via Pasiano di Sotto, svoltiamo a SX lungo via Comugnuzze (Fin qui km 25,60) e seguiamo la carreggiata che piega leggermente a Sx lungo viale del Tigli fino allo STOP dove svoltiamo a DX lungo via Falzago in direzione del cimitero di Pasiano di Pordenone, dopo il cimitero la strada curva prima a SX poi a DX ancora a SX ed infine a DX direzione Azzanello fino allo STOP, località Case Moschetta dove svoltiamo a SX lungo via Santa Maria ed al successivo Stop svoltiamo a SX lungo via S. Rosalia indicazione località di Azzano X e poi “attenzione” al n° 37 si svolta a DX lungo via Prados (Fin qui km 30,40) e dopo circa 900 mt svoltiamo a DX lungo via Pradosa, superiamo il ponte sul fiume Sile in località Case Panigai e imbocchiamo a SX via Castello, passiamo davanti alla chiesa di San Bartolomeo di Panigai con affreschi del XVI secolo, raggiungiamo il bivio e procediamo sul corso principale via Ornedi indicazione Chions; all'altezza di un capitello votivo alla Madonna svoltiamo a Dx lungo via Orneda dove dopo un tratto di sterrato inizia la strada con fondo d’asfalto, al termine della strada si incrocia una rotatoria e proseguiamo a DX lungo via Santa Caterina indicazione Località Azzano X, raggiungiamo la rotatoria della piazza di CHIONS dove imboccheremo via S. Giorgio (Fin qui km 35,70) indicazione Azzano X, al termine della strada svoltiamo a DX sulla ciclabile lungo via Pasubio (deviazione di 50 metri verso la chiesa di San Giorgio con affreschi rinascimentali), al termine di via Pasubio giriamo a DX e poi subito a SX su via Trieste “ciclabile” ed al termine svoltiamo a SX lungo via G.Verdi fino allo STOP (Fin qui km 36,90).

Attraversiamo la carreggiata “attenzione strada trafficata” e proseguiamo lungo via Gorizia, svoltiamo a SX su via Gerosa e poi a DX su via Aquileia al termine della quale troviamo un incrocio, sulla linea del confine Friuli e Veneto, e svoltiamo a SX su via Friuli che dopo la curva a SX incrocia con via Venezia, ma noi continuiamo su via Friuli fino ad un ampio spiazzo, qui svoltiamo a DX su via Livenza e raggiungiamo l'incrocio con la SS 251; svoltiamo a SX verso nord sulla statale e dopo circa 70 mt procediamo a DX su via Basedo. Ragungiamo lo STOP in località Settimo (Fin qui km 43,80); svoltiamo a SX lungo via Udine e dopo il sottopasso dell'autostrada A28 siamo in località Marignana; svoltiamo a DX lungo via Giotto da Bondone indicazione Sesto al Reghena; superato un ponticello, inizia una pista ciclopedonale ed alla fine della pista ciclopedonale, attraversiamo la carreggiata sul lato opposto, proseguiamo a SX lungo via degli Olmi per alcune decine di metri, raggiungiamo l’incrocio svoltiamo a DX lungo via Giotto e seguiamo l'indicazione Abbazia Benedettina XVIII secolo, superiamo il ponte sul fiume Lemene e raggiungiamo SESTO AL REGHENA in PIAZZA CARDINALE BARBO dominata dalla possente torre e dell’abbazia (Fin qui km 47,70).

Fine della tappa.

Percorso

Descrizione: Itinerario 2 - Sacile – Brugnera - Pasiano – Chions - Sesto al Reghena

Partenza: Piazza del Popolo di Sacile

Arrivo: Piazza Cardinale Barbo

Lunghezza del percorso: 48,00 km circa

Tipologia di strada: asfalto 80%; sterrato 20%

Traffico: in generale trascurabile; fare attenzione sulle strade Provinciali

Difficoltà: nessuna

Tipo di bicicletta: city bike, mtb, gomme larghe, camera d’aria a scorta

Segnaletica di percorso: non esiste

Traccia GPX


Sito ufficiale del turismo e degli eventi in provincia di Pordenone
Attendere!
Stiamo recuperando i tuoi preferiti ...