COSA FARE / Gusto / Dolci e Frutta

TERRITORIO PROVINCIALE

Pistum


Il pistùm o pistùn, usato a Pasqua e in occasione delle nozze, erano dei grossi gnocchi dolci, di solito fatti con frutta candita o frutta secca e cotti nel brodo. È un prodotto tipico della Val Tramontina.

Ingredienti
pane raffermo
200 g di zucchero
100 g di burro
erbe aromatiche (maggiorana, timo, mentuccia)
3 uova (3 tuorli e 1 albume)
50 g di uva passa (lasciata in ammollo in un bicchierino di liquore o di vino passito)
50 g di cedro candito
50 g di pinoli
cannella
sale
brodo

Preparazione
In una terrina versate l’uvetta, il cedro tagliato a pezzettini, i pinoli tritati, lo zucchero, un pizzico di sale, un cucchiaino di cannella. A parte passite le erbe aromatiche nel burro. Quindi togliete le erbe e versate il burro così insaporito nella terrina insieme a mezzo bicchiere di brodo.
Mescolate con un cucchiaio di legno, completate con le uova e il pane grattugiato, quanto basta per ottenere un impasto omogeneo.
Dopo aver formato gli gnocchi dando una forma allungata e gettateli nel brodo bollente. Una volta cotti e venuti a galla, raccoglieteli col mestolo forato, scolateli e  serviteli caldi (senza brodo), con una spolveratina di zucchero a velo.

Fonte: La buona cucina friulana, Pro Spilimbergo, 2000 e 2006, ripubblicata in La nostra cucina. Il Friuli occidentale, le ricette della tradizione, Edizioni Biblioteca dell'Immagine, Pordenone, 2009.




Sito ufficiale del turismo e degli eventi in provincia di Pordenone
Attendere!
Stiamo recuperando i tuoi preferiti ...