COSA FARE / Gusto / Secondi

TERRITORIO PROVINCIALE

MUSÈT E BROVADA


“Cibo tipico popolare in tutto il Friuli è la broade, rape rese acide da una fermentazione sotto strati di vinacce e trinciate in sottili listarelle, (...) cotte in padella che si mangiano (...) come contorno al cotechino (il prelibato musèt)”.
Questo scriveva, nel lontano 1931, nientemeno che la Guida gastronomica del Touring Club Italiano. A ottant’anni di distanza, la brovada ora si può fregiare della Denominazione d’Origine Protetta. Eccola qui nella tipica ricetta che la veda accompagnarsi al musèt, nome locale del cotechino. "Muset" è il nome locale del cotechino. Qui lo prepariamo con la carne magra, la cotica del lardo, i muscoletti interni teneri, il muso ed eventualmente un po’ di lardo sodo. Il tutto viene macinato e aromatizzato con sale, cannella, pepe, noce moscata e altro a seconda delle abitudini (sono frequenti anche il coriandolo e i chiodi di garofano) e poi insaccato in budello di maiale.
Possiamo proprio dire che quando vengono abbinati brovada e musèt raggiungono la perfezione del gusto!
La ricetta che vi proponiamo fa parte del “Menù Tipico Pordenone”.

Ingredienti
2 cotechini (musetti)
600 g di rape acide
60 g di lardo
2 spicchi di aglio
sale
pepe
1/2 cipolla
salvia
alloro

Preparazione
Fate un soffritto di cipolla, aglio e un battuto finissimo di lardo. Versatevi le rape tagliate a striscioline, aggiungete salvia, alloro, sale e pepe e cuocete per 2 ore aggiungendo di tanto in tanto del brodo.
A parte, cuocete i cotechini in acqua salata per 60 minuti, dopo averli punzecchiati, perché non si gonfino. Una volta scolati, tagliateli a fette grosse e serviteli caldi con la brovada.




Sito ufficiale del turismo e degli eventi in provincia di Pordenone
Attendere!
Stiamo recuperando i tuoi preferiti ...