COSA FARE / Sport / Cicloturismo & MTB

Dalla perla dell’arte musiva alla città dei coltelli


Il percorso inizia dalla centrale piazza San Rocco a SPILIMBERGO (km 0,0). Imbocchiamo l’alberato viale Barbacane e dopo circa 370 m, voltiamo a SX in via della Roggia che seguiamo, ignorando le strade laterali, fino all’incrocio, dove andiamo a SX e subito dopo a DX lungo via Filanda Vecchia. Seguendo il rettilineo, attraversiamo i binari, passiamo per BASEGLIA e arriviamo a GAIO dove all’incrocio prendiamo a SX via S. Marco e poi a SX via N. Sauro (via Oberdan nel senso opposto) che ci portano sulla SP1, che inforchiamo verso DX (fin qui km 4,1). Dopo circa 900 m. su strada un po’ trafficata, giriamo a SX (indicaz. Lestans, Castelnovo) e in breve raggiungiamo lo Stop di BORGO APPIANO.

Voltiamo a SX (direzione Lestans) e subito dopo voltiamo a DX nella strada per Castelnovo. (Se si prosegue dritti per Lestans, dopo pochi m. troviamo il vecchio mulino del XVI sec. e dopo 600 m. raggiungiamo il centro e la cinquecentesca Villa Savorgnan. Noi andiamo per Castelnovo, su ampia strada, (da qui seguiamo il tracciato della Ciclovia Pedemontana FVG n.3 e le relative indicazioni) attraversiamo il passaggio a livello e giriamo a SX per MADONNA DELLO ZUCCO, superiamo una breve salita e la Chiesa e al bivio successivo andiamo a SX (località SPESSA) e dopo il ponticello (località BELUS), ancora a SX. Attraversiamo GRAVES e il ponte sul torrente Cosa e, dopo una breve salita, arriviamo al passaggio a livello (fin qui km 10,1), che non superiamo, continuando dritti. Oltrepassata MOLEVANA e l’indicazione Pontic (suggestivo antico ponticello su una forra del torrente Cosa a m. 50), attraversiamo una strada e continuiamo fino a sbucare sulla SP 22 che prendiamo verso DX, all’altezza della Chiesa di S.Pietro.

Seguiamo via Roma ( abbandoniamo la Ciclovia che gira a SX) e raggiungiamo piazza XX Settembre, in centro a TRAVESIO (fin qui km 13,0). ( A DX si va in Val d’Arzino, a Castelnovo, Clauzetto e alle grotte di Pradis). Noi invece proseguiamo e giriamo a SX (indicaz. per Toppo), seguiamo via Villa, allo slargo con bivio andiamo a DX lungo la SP 32 (indicaz. per Toppo) e su ampia strada un po’ trafficata, percorriamo circa 800 m. e, quando finiscono le case, riprendiamo a DX la Ciclovia FVG 3. Percorrendo uno dei tratti più belli dell’itinerario, con a SX la piana delimitata dai colli, procediamo sempre dritti, tagliamo due strade asfaltate, vediamo l’ingresso a una cava e arriviamo a TOPPO. Passiamo in parte alla Chiesa, al bivio andiamo a DX per via Dei Masi, al bivio dopo lo slargo andiamo a DX per via Verdi (deviazione: via delle Colonie a DX che porta al Castello) e arriviamo al palazzo Conti Toppo-Wassermann (sede di ufficio turistico) (fin qui km 16,9). Qui giriamo a SX in via Castello, all’ampio incrocio andiamo a DX e subito dopo a SX in via Solimbergo. Lungo i campi, attraversiamo il passaggio a livello e arriviamo sulla SS 552, che prendiamo a SX (indicaz. Sequals) (fin qui km 19,4).

Costeggiamo SOLIMBERGO (Stradina sulla DX che porta al Castello) e, superata una salita e una galleria, scendiamo lungo il bosco a SEQUALS. Dritti per via Ellero arriviamo all’incrocio (indicazioni stradali) andiamo a DX, percorriamo la lunga piazza Pellarin (col Municipio) e tenendo la DX infiliamo via Odorico, (deviazione per villa Carnera) che continua con una ampia curva verso DX e sempre dritti usciamo sulla trafficata SS 464. Andiamo a DX, attraversiamo il ponte sul Meduna (panorama), entriamo a COLLE e giriamo subito a SX in via Arba (fin qui km 24,8). Su ampia strada tranquilla raggiungiamo ARBA. Allo Stop andiamo a SX, (Municipio), proseguiamo sempre dritti fino all’incrocio fuori paese,(fin qui km 28,6) dove continuiamo a SX. Attraversiamo il ponte sul torrente Colvera e arriviamo a TESIS. Seguendo l’asse viario principale (a DX si visita l’Antiquarium) andiamo a DX, passiamo davanti la Chiesa, e continuiamo a SX.

Superata l’ampia rotatoria arriviamo a BASALDELLA. All’incrocio con la SP 23 (fin qui km 34,5), giriamo a DX (indicaz per Vivaro), passiamo davanti le ex Caserme e siamo a VIVARO. Al secondo incrocio, andiamo a DX, passiamo davanti la Chiesa e giriamo verso DX. Attraversato la rotonda, continuiamo dritti lungo la trafficata strada Vivarina (SP27). Raggiunta la caratteristica chiesina moderna a DANDOLO, proseguiamo ancora per circa 750 m. e voltiamo a DX inforcando via del Canale (fin qui km 40,6). All’incrocio, proseguiamo di fronte su stradina, che poi diventa bianca, fino al successivo incrocio su asfalto dove giriamo a SX in via dei Meassi. Siamo a CAMPAGNA. Dopo circa 600 m. voltiamo a DX in via dei Radici che seguiamo fino all’incrocio con la circonvallazione via Marco Polo. (fin qui km 48,8) Siamo ormai a MANIAGO. Proseguiamo di fronte in via Sacile, alla rotonda continuiamo di fronte in via Caterina Percoto e all’incrocio con l’alberato viale Pordenone andiamo a DX. Sempre dritti, superiamo il passaggio a livello e il semaforo e lungo via Dante arriviamo alla piccola rotonda dove continuiamo di fronte. All’incrocio andiamo necessariamente a DX per via Umberto I e raggiungiamo la centrale Piazza Italia, dove termina il nostro itinerario.

Da Spilimbergo abbiamo percorso km 51,0.

Percorso

Descrizione: Itinerario 4 - Da Spilimbergo a Maniago

Partenza: Piazza San Rocco a SPILIMBERGO (PN)

Arrivo: Piazza Italia a MANIAGO (PN)

Lunghezza del percorso: km 51,0 circa

Tipologia di strada: pista ciclabile km 8,3; sterrato Km 0,7; asfalto restante percorso

Traffico: trascurabile, salvo qualche tratto

Difficoltà: percorso piano

Tipo di bicicletta: city bike, mtb, gomme larghe, camera d’aria a scorta

Segnaletica di percorso: non esiste

Criticità: no

Traccia GPX


Sito ufficiale del turismo e degli eventi in provincia di Pordenone
Attendere!
Stiamo recuperando i tuoi preferiti ...