ATTRAZIONI

COMUNE DI PORDENONE

Un caleidoscopio di scorci e suggestioni, dove storia e modernità, natura e industrializzazione convivono in perfetta armonia. Lungo le acque che lambiscono Portus Naonis, l’antico attracco delle imbarcazioni commerciali, si specchia la natura rigogliosa di una città in continuo fermento, dove ai palazzi decorati di Contrada Maggiore fanno da contraltare gli opifici sorti lungo il corso d’acqua. I campanili del Duomo di San Marco e della chiesa di San Giorgio, svettano imperiosi a custodia della capoluogo.
Eventi

3° edizione Motors for Life

Motors for Life è un evento che lega il mondo dei motori alla solidarietà.

Organizzato dall’...

Percorsi

Pordenone è particolamente ricca di parchi, giardini ed aree verdi.

Il parco più vecchio di Pordenone è situato in via Gorizia, tra il centro storico e il rilevato ferroviario. Si tratta...

Percorsi

Il campanile in stile romanico-gotico è il simbolo della città fu iniziato nel 1291 per sostituirne uno precedente, collocato probabilmente nella cappella di sinistra del duomo, terminato nel 1347...

Percorsi

Nel periodo della dominazione austriaca fu drasticamente ristrutturato e trasformato in carcere. Destinazione che conserva ancora oggi.

A completamento del sistema difensivo, nella seconda...

Percorsi

Oltre al Duomo Concattedrale con il suo Campanile, al Palazzo Municipale ed a Palazzo Ricchieri sede del Museo d'Arte, una passeggiata nel Centro Storico di Pordenone consente di ammirare:...

Percorsi

Progettata da Mario Botta nel 1991 in un’area su viale della Libertà, è un riuscito esempio di rivisitazione in chiave moderna di materiali (laterizio) e strutture (quadriportico colonnato) della...

Percorsi

Fu edificata nel 1309 dalla Confraternita dei Battuti. Situata nell’omonima piazzetta, è arricchita da diverse opere artistiche (affreschi trecenteschi), oltre al portale lapideo ed allo splendido...

Percorsi

La chiesa è opera del pordenonese pre' "Ippolito Morone", sacerdote vicario del duomo di S...

Percorsi

Chiesa (parrocchia dal 1588) attualmente di aspetto neoclassico, dal caratteristico campanile ottocentesco, colonna di stile dorico dell'architetto Giovanni Battista Bassi.

Pages